domenica 30 agosto 2009

Indianapolis: la vittoria di Lorenzo e la caduta di Rossi riaprono il mondiale

Valentino Rossi cade, torna in gara ma poi é costretto a ritirarsi. Anche Pedrosa esce di pista, ma riesce a chiudere 10°. Ora lo spagnolo é a -25

Indianapolis Grand Prix classe MotoGP, in pieno stile a stelle e strisce. La prima vera notizia è che si riapre il Campionato. Jorge Lorenzo vince e Valentino Rossi cade. Nel bene e nel male sono sempre questi due piloti a decidere le sorti del Campionato del Mondo 2009. Gara perfetta da parte dello spagnolo numero 99 che sfrutta la caduta di Dani Pedrosa prima e quella del compagno di squadra e rivale poi, per tornare alla vittoria più di tre mesi dopo (l'ultima volta era targata Le Mans).

Ottimi anche De Angelis e Hayden - Indianapolis non è solo Fiat Yamaha perché sono almeno altri due i piloti che possono sorridere: da una parte Alex de Angelis, da poco scaricato dal suo team, e ora sul podio per la prima volta in carriera nella classe regina; dall'altra Nicky Hayden che torna ad assaporare il podio e lo fa per la prima volta in sella ad una Ducati. Molte le cadute invece che hanno visto protagonisti infelici, oltre ai sopracitati, anche Marco Melandri e Niccolò Canepa, entrambi autori di un buon fine settimana.

Distanza dimezzata - Andrea Dovizioso, Colin Edwards e James Toseland completano le prime sei piazze del Red Bull Indianapolis Grand Prix. Jorge Lorenzo grazie alla terza vittoria stagionale dimezza il distacco in classifica da Valentino Rossi, ora di soli 25 punti. Pedrosa costretto alla nona piazza, non riesce nell'intento di recuperare la terza posizione nel mondiale che rimane nelle mani dell'assente Casey Stoner.

[fonte: sportevai.it]

Nessun commento:

Posta un commento